Ralph William Gosper

Nato:  1943 a Pennsauken, New Jersey

Meglio conosciuto come Bill Gosper, matematico e programmatore, è considerato uno dei padri della comunità degli hackers.
Non dobbiamo dare a questo termine il significato negativo di pirata informatico: al MIT gli hack erano "scherzi elaborati" che gli studenti realizzavano di tanto in tanto. Per qualificarsi come un vero hack l'impresa doveva dimostrare: innovazione, stile, virtuosismo tecnico. Ridurre le righe di un programma al minimo era un hack e chi riusciva in questa impresa era un hacker. [da You don't know us].
Gosper, entrato nel MIT (Massachusetts Institute of Technology) nel 1961, si laureò in matematica nel 1965. Studiò programmazione con John McCarthy, l'inventore del linguaggio Lisp (List Processor), un linguaggio di programmazione spesso usato nei progetti di intelligenza artificiale, integrato anche in programmi commerciali molto diffusi come Autocad.
In seguito fece parte del laboratorio di intelligenza artificiale (MIT AI Lab): i suoi contributi spaziano dall'HAKMEM (hacks memo) al MIT Maclisp system, il progenitore del Lisp.
Si è interessato al Gioco della vita, un automa cellulare sviluppato dal matematico inglese John Conway sul finire degli anni '60, del quale si trova una buona descrizione su Wikipedia
Nel 1970 di trasferì in California, alla Stanford University, sotto la guida di Donald Knuth, e collaborò al II volume dell'The Art of Computer Programming.
La lista completa dei suoi numerosissimi lavori ed interessi si trova sul suo sito.
La curva frattale che abbiamo pubblicato fu scoperta da Gosper nel 1972 e soprannominata flowsnake (traccia di serpente), in seguito, nel 1977, fu rinominata da Mandelbrot curva di Peano-Gosper.



Introduzione
N. von Koch
G. Peano
W. Sierpinski
G. Julia
B. Mandelbrot
D. Hilbert
R. W. Gosper
Indice
Home
Contatti

2002 - 2008 www.webfract.it